Ora che il Natale è alle porte, è il momento di entrare nello spirito delle feste, decorare il tuo hotel e rivedere la tua strategia di prezzo in previsione del picco di prenotazioni in arrivo. Nelle prossime settimane, tantissime persone prenderanno l’auto, il treno o l’aereo per viaggiare in Italia o all’estero. Che vogliano passare le vacanze insieme alla famiglia o fuggire dal caos della città e godersi le feste in tranquillità, probabilmente molti di loro stanno già cercando un hotel. Anzi, sicuramente. Come facciamo a saperlo? Abbiamo controllato i dati del volume di ricerca.

Se giochi bene le tue carte, in questo periodo non vedrai solo un aumento della domanda, ma anche del fatturato. Basta seguire i consigli giusti per riuscire ad impostare prezzi competitivi e a convincere i viaggiatori a prenotare, senza tuttavia sacrificare i profitti. Il tuo obiettivo deve essere proprio questo: massimizzare le entrate senza fare tagli e senza rischiare di compromettere l’esperienza offerta ai clienti.

La buona notizia è che, in realtà, raggiungere questo obiettivo è più facile di quanto possa sembrare. Ecco 5 consigli per ottimizzare le tue tariffe in base alla domanda. Seguili e riuscirai a rendere il tuo hotel competitivo non solo durante le vacanze, ma anche durante il resto dell’anno.

1.    Monitora la domanda di hotel nella tua zona

Per adattare i tuoi prezzi alle esigenze del mercato, devi poter monitorare in qualche modo la domanda di hotel.Un grafico con i dati reali del volume di ricerca

Grazie al volume di ricerca, parte della funzione Confronta i prezzi, potrai controllare le variazioni della domanda su trivago, un metasearch per hotel da 1,4 miliardi di visite all’anno. In particolare, potrai visualizzare quante persone stanno cercando un hotel nella tua zona in un determinato momento.

In più, potrai vedere le prossime attività in programma nella tua zona grazie al calendario degli eventi e monitorare l’impatto che ogni evento ha sul numero di ricerche hotel.

Ti consiglio di tenere sempre sotto controllo il volume di ricerca quando una festività importante è alle porte, perché anche se è lecito dare per scontato che i viaggiatori preferiscano dormire in una stanza d’hotel piuttosto che nel soggiorno di qualche parente, è sempre meglio esserne certi.

2.    Quando la domanda è alta, approfittane

Quando la domanda aumenta, aumentano anche i prezzi. E dato che i viaggiatori se lo aspettano, sono disposti a pagare.

 

 

Per alcuni vale la pena spendere di più pur di poter passare le vacanze con le persone che amano, e per altri non c’è occasione migliore per lasciare la città e rilassarsi in uno chalet di montagna o nel resort di una meta esotica. Se le tue tariffe sono competitive per la stagione e per l’esperienza che offri ai tuoi ospiti, vedrai che i viaggiatori saranno più che disposti a pagare un prezzo da alta stagione per la stanza che tanto desiderano.

Indipendentemente dal luogo in cui si trova il tuo hotel o dal perché gli utenti abbiano scelto proprio quella meta per la loro prossima vacanza, quando vedi che il volume di ricerca aumenta, rifletti su un possibile aumento dei prezzi.

3.    Imposta un numero minimo di notti

Se noti che la domanda di hotel nella tua zona per un determinato periodo di tempo è alta, puoi provare a seguire un altro consiglio: impostare un numero minimo di notti per ogni soggiorno.

Perché? Perché quando la domanda aumenta, puoi osare di più. Magari alcuni ospiti vogliono prenotare per una notte sola, e non c’è nulla di male, ma cosa succede se occupano la tua ultima stanza subito prima che un altro viaggiatore provi a prenotare per un’intera settimana? Se non hai stanze disponibili per tutto il periodo, quel potenziale cliente dovrà rivolgersi alla concorrenza. Impostando un numero minimo di notti (ad esempio 3 notti durante il weekend di Natale) potrai evitare questo tipo di problema.

4.    E quando la domanda è bassa, abbassa i prezzi

Ci saranno sempre persone che hanno bisogno di un hotel, ogni giorno, 365 giorni all’anno. Anche se la domanda diminuisce, rimangono comunque gli uomini d’affari, i jet-setter e le persone che preferiscono viaggiare in bassa stagione per risparmiare. Ma dato che questi ospiti sono in numero limitato, gli hotel devono offrire tariffe davvero competitive per attirarli. Quando noti che il volume di ricerca per gli hotel nella tua zona diminuisce, prova ad abbassare i prezzi. Solo così potrai essere più competitivo sul mercato e aumentare le possibilità di ricevere prenotazioni.

Immagina che due hotel concorrenti abbiano offerte e profili simili su trivago. Dai nostri dati è emerso che se una delle due strutture ha tariffe più basse anche solo del 5% rispetto all’altra, il suo profilo attirerà in media il 15% in più di visitatori, il suo posizionamento su trivago sarà migliore del 37% e il suo tasso di conversione addirittura del 50%.

5.    Promuovi le prenotazioni in bassa stagione con un’offerta speciale

Esempio di News che può aiutarti ad attirare clienti in bassa stagioneSe stai cercando un altro modo per promuovere il tuo hotel in bassa stagione, le offerte speciali potrebbero essere la soluzione. Prova
ad attirare i potenziali ospiti con una bottiglia di vino gratis, un pacchetto spa o un upgrade gratuito della stanza. Nonostante la domanda ridotta, riuscirai a ricevere più prenotazioni senza dover abbassare le tue tariffe.

Assicurati inoltre che i viaggiatori siano informati su qualsiasi offerta speciale tu stia promuovendo: leggi questo post e scopri come utilizzare il pulsante News su trivago a tale scopo.

Consiglio bonus: prendi spunto dalla concorrenza

Per mantenere un vantaggio competitivo tutto l’anno, dai uno sguardo ai tuoi concorrenti. Con la funzione Confronta i prezzi puoi monitorare le loro strategie di prezzo in base alle variazioni della domanda e modificare le tue tariffe di conseguenza. Se gli altri hotel nella tua zona alzano i prezzi, forse è il caso che lo faccia anche tu. Se li abbassano, saprai esattamente come cambiare i tuoi per renderli ancora più competitivi.

Ottieni il massimo dalla funzione Confronta i prezzi e dal tuo account trivago Hotel Manager PRO

Più approfitterai della funzione Confronta i prezzi, maggiore sarà il tuo vantaggio competitivo. Usa ogni singolo aspetto: le notifiche che ti informano quando la concorrenza modifica le tariffe, la previsione dei prezzi su più siti di prenotazione e soprattutto i dati sul volume di ricerca e sulle tariffe ai quali solo un metasearch per hotel globale può avere accesso.

E visto che hai deciso di ottimizzare la tua strategia di prezzo con trivago Hotel Manager PRO, perché non approfittare anche di tutte le altre funzioni che mette a tua disposizione questo strumento? Usa il Profilo del visitatori per scoprire chi sono i tuoi potenziali ospiti a livello globale e cattura la loro attenzione con il pulsante News. E proprio come fai con la funzione Confronta i prezzi, monitora i tuoi concorrenti principali e scopri quali tipologie di viaggiatori attirano con i loro profili hotel su trivago. Più conosci a fondo la concorrenza, più strumenti hai per batterla.

Del resto, il tuo account trivago Hotel Manager PRO è il regalo che non perde mai valore! Accedi per impostare le tariffe perfette in previsione delle feste o scopri come passare a PRO oggi stesso.

Claude Paradis

Claude è la nuova Product Marketer del team di Hotel Relations di trivago e in passato ha lavorato per i team di Country Development e Content. Con sé ha portato la sua passione per il settore turistico e alberghiero, oltre a una profonda conoscenza delle ricerche hotel sul sito di trivago. Claude è originaria del Canada e vanta un notevole bagaglio di esperienze lavorative in ambito internazionale. Il suo attuale compito è quello di aiutare gli albergatori a promuovere al meglio la loro struttura su trivago, rendendola più competitiva.

More Posts

Iscriviti adesso per ricevere gli ultimi consigli di hotel marketing direttamente via email.
Placeholder Placeholder