I programmi fedeltà nati nel periodo d’oro del turismo oggi stanno vivendo una rinascita, e gli ospiti sembrano saperlo bene. Per aiutarti a rimanere al passo con i tempi e tenere testa alla concorrenza, in questo articolo voglio svelarti 5 imperdibili trend dei programmi fedeltà.

Trend n.1: estendere le ricompense offerte a più strutture

Oltre a ricompensare gli ospiti con soggiorni gratuiti presso il tuo hotel, includi nel tuo programma delle offerte speciali per altri brand o altre località. Wyndham (articolo in inglese) ha già compiuto un passo innovativo in questo senso, estendendo la gamma di ricompense dal brand principale alle varie filiali: i membri del programma fedeltà possono utilizzare i punti raccolti in una qualsiasi delle numerose strutture turistiche del gruppo.

Consiglio di fidelizzazione: collabora con altre strutture indipendenti che condividono i valori del tuo brand e completano le tue offerte, invece di farti concorrenza. Ad esempio, un hotel boutique in Canada specializzato nel vino può collaborare con altre strutture turistiche che si trovano in regioni vinicole, come Sonoma in California o Niagara in Ontario. D’altronde, l’unione fa la forza.

Trend n.2: diversificare la gamma dei vantaggi offerti

Alcuni hotel non possono offrire soggiorni gratuiti e alcuni ospiti non hanno nessun motivo per scegliere nuovamente e a poca distanza di tempo la stessa struttura. Ecco perché le “ricompense incrociate” stanno acquistando popolarità. JetBlue (articolo in inglese), ad esempio, ha iniziato a offrire ai membri del suo programma fedeltà degli sconti sui pacchetti vacanza. Con questa strategia, l’azienda sta riuscendo da un lato ad attirare i clienti dei brand con i quali collabora, e dall’altro a fidelizzare i propri.

Consiglio di fidelizzazione: collabora con brand complementari al tuo per creare dei pacchetti e offrire ai membri che li acquistano degli incentivi. Un esempio di potenziali partner? Le aziende di autonoleggio, i parchi acquatici e i ristoranti. Questo trend permette agli ospiti di approfittare di più ricompense diverse, da un upgrade della stanza a uno sconto su varie spese di viaggio (articolo in inglese), partecipando a un solo programma fedeltà. Ne vale davvero la pena, sia per le aziende che per i viaggiatori.

Trend n.3: applicare al programma fedeltà le dinamiche del gioco

Se vuoi ottenere dei profitti dal tuo programma fedeltà, devi tenere vivo l’interesse degli ospiti. Qual è il modo migliore per farlo? Combinare alle offerte tradizionali i meccanismi del gioco (articolo in inglese). Secondo uno studio della University of Southern California intitolato “The Endowed Progress Effect” (in inglese), i clienti sono incoraggiati a partecipare ai programmi fedeltà se ricevono dei punti bonus. Il motivo? Quando sentono di stare facendo dei progressi, seppure artificiali, sono spinti a continuare.

Consiglio di fidelizzazione: dai un vantaggio iniziale ai tuoi ospiti e motivali a rimanere interessati al tuo programma con dei punti bonus. Prova ad esempio a dare loro il doppio dei punti per la prima prenotazione (un tot di punti base per il soggiorno e dei punti extra per la registrazione al programma).

Trend n.4: passare a un modello di ricompense a breve termine

Gli ospiti non vogliono più aspettare di accumulare punti a sufficienza per ottenere la loro ricompensa. Se vuoi tenere alto il loro interesse, devi premiarli spesso e in modi sempre nuovi. Accor sembra averlo già capito, e cerca di ricompensare gli ospiti ogni volta che se ne presenta l’occasione (pagina in inglese). Prendi esempio da questo brand: allontanati dalle classiche ricompense basate solo sulle prenotazioni e inizia a premiare i membri del tuo programma fedeltà anche per le azioni che compiono durante il loro soggiorno.

Consiglio di fidelizzazione: concedi dei punti ai tuoi ospiti quando usano i tuoi servizi a pagamento, acquistano un prodotto o sfruttano più volte i servizi di un’azienda partner. Prova ad esempio ad offrire loro la colazione quando cenano presso il tuo ristorante, quando comprano qualcosa al negozio di souvenir dell’hotel o quando noleggiano un’auto dall’azienda con la quale collabori. Hai una struttura piccola? Che ne dici di offrire un upgrade della stanza a chi prenota un pacchetto vacanze invece di un semplice soggiorno?

Trend n.5: utilizzare un programma a più livelli e semplice

Trasforma i tuoi ospiti in membri attivi del tuo programma fedeltà e in ambasciatori del tuo brand utilizzando un modello a più livelli e allo stesso tempo semplice (articolo in inglese). Offrendo vari livelli di ricompense, spingerai gli ospiti a voler passare al successivo e manterrai alto il loro interesse. In più, strutturando il programma fedeltà in modo semplice, i tuoi clienti sapranno immediatamente quali vantaggi aspettarsi da ciascun livello.

Consiglio di fidelizzazione: metti a disposizione dei tuoi ospiti degli obiettivi chiari e raggiungibili. Prova a combinare determinate azioni a determinate ricompense: ad esempio, dopo aver prenotato 4 soggiorni, il quinto è gratis. Se seguirai questo consiglio e offrirai delle ricompense interessanti anche ai membri che si trovano nei livelli più bassi (come una bottiglia di vino gratis o un trattamento nella spa), gli ospiti avranno più occasioni per utilizzare i punti accumulati e apprezzare i vantaggi del tuo programma.

Consiglio di fidelizzazione extra: mostra online cosa offre il tuo programma fedeltà

I programmi fedeltà, soprattutto quelli che seguono i 5 trend dei quali ti ho appena parlato, stanno diventando un vero e proprio must per aumentare il fatturato degli hotel e convincere gli ospiti a tornare. Ne hai già uno? Fallo sapere ai tuoi potenziali clienti scrivendolo nel tuo profilo di trivago Hotel Manager tramite il pulsante blu delle News.

mm

trivago Hotel Manager Blog

Il team del blog di trivago Hotel Manager è composto da un appassionato gruppo di esperti dell'industria e giornalisti, che si occupano degli argomenti chiave del settore dell'ospitalità. Il team pubblica articoli su tecnologie per hotel, hotel marketing, trend e eventi, e condivide consigli per tenere gli albergatori informati e aggiornati, dando loro le conoscenze di cui hanno bisogno per essere competitivi online.

More Posts

Iscriviti adesso per ricevere gli ultimi consigli di hotel marketing direttamente via email.
Placeholder Placeholder